Cari lettori, la margherita è il fiore che annuncia la Primavera e viene usato anche come nome proprio femminile. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo fiore.

La leucanthemum vulgare, il suo nome scientifico appartiene alla famiglia delle Asteracee ed è una pianta che cresce a ciuffi le cui varietà vengono distinte per l’altezza che raggiungono, le dimensioni e il colore del fiore.

Come da titolo, nel linguaggio dei fiori la margherita rappresenta l’innocenza e già nel Medioevo, le dame concedevano al cavaliere di armare il proprio scudo con due margherite, era una romantica dichiarazione d’amore!

Le foglie di questa pianta perenne sono verdi con fiori periferici: questi sono costituiti da un grosso cuore giallo e i petali cosiddetti a linguetta.

Risulta essere una pianta spontanea, ma se volete coltivarla ecco qualche consiglio: In natura è esposta direttamente ai raggi solari e quindi, anche dentro casa, dovete trovarle un posticino molto illuminato.

Dovete annaffiarla regolarmente e preferibilmente con l’acqua piovana.

Se usate l’acqua del rubinetto sarebbe meglio lasciarla decantare per un giorno in modo da renderla “più delicata”. Durante la stagione invernale, vi conviene metterla al riparo perché non resiste al freddo e alle basse temperature.