La danza orientale è un favoloso esercizio fisico, che chiunque può praticare con il tempo e la pazienza. Puoi decidere di iscriverti ad un corso a pagamento o, perché no, puoi imparare da te a casa, seguendo questa piccola guida con determinazione.

Inizia con alcuni esercizi di stretching per sciogliere i muscoli. Assumi una posizione in modo che la parte superiore del tuo corpo sia perfettamente dritta. Non inarcare mai la schiena. “Tira” il sedere in modo che si allinei con la schiena. Piega le ginocchia leggermente e non bloccarle, ma tienile molleggiate.

Utilizza i muscoli dello stomaco per “tirare” il movimento dell’anca. Alcune scuole di danza orientale insistono dall’inizio con esercizi sui muscoli dello stomaco (da qui il nome, la danza del ventre). Cerca di separare mentalmente la parte superiore del tuo corpo da quella inferiore. La parte superiore si concentra sulle ‘flowy’, languidi movimenti aggraziati. Nella parte inferiore, invece, i movimenti sono più forti, audaci, rapidi e precisi (movimenti di terra).

Cerca di spostare i tuoi fianchi su e giù, avanti e indietro. Il trucco è quello di mantenere tutto il resto del corpo come morto, mentre una parte dei tuoi fianchi lavora. Cerca di disegnare dei piccoli cerchi con i fianchi. Sarà più semplice con uno dei due lati, a seconda che tu sia destro o mancino. Prova combinazioni diverse, utilizzando sempre lo stomaco per tirare i fianchi in direzioni diverse. Ci sono tre muscoli principali utilizzati: un muscolo a forma di mezzaluna appena sopra la zona pubica, l’area muscolare sotto l’ombelico e quella appena sopra l’ombelico (quella che fa male quando si ride troppo). Prova a isolarle, stringendo singolarmente queste tre parti muscolari. Una volta appresa questa tecnica, aggiungi un po’ di musica e prova i movimenti dell’anca a seconda del tempo.