Miscelare nel modo adeguato acqua e prodotto, che sia cemento, gesso o malta, è quanto mai fondamentale per la riuscita del lavoro che ci apprestiamo ad eseguire. L’aggiunta dell’acqua innescherà le reazioni chimiche che conferiranno al prodotto le sue caratteristiche adesive e di durezza una volta indurito.

In una cofana pulita dopo aver versato acqua, versare la malta spolverando con la cazzuola o con le mani, protette da guanti, fino a che l’acqua non risulta completamente coperta dal materiale.

Mischiare con la cazzuola fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo e privo di grumi. Le prime volte, a causa dell’inesperienza, potremmo dover aggiungere più o meno acqua, questo dipenderà dal tipo di utilizzo, se più “grasso” o più “magro”. In linea di massima se il prodotto deve essere usato per riempimento o posa di mattoni deve essere relativamente denso in modo da non colare ed anzi favorire il riempimento tra interstizi o la coesione.

Al contrario se deve servire per il rasaggio o comunque deve essere steso su ampie superfici verticali per livellare o riempire, deve conservare una certa fluidità per poter essere steso con la spatola e lasciare in poche passate una superficie perfettamente liscia.