Se hai dei serramenti nuovi, provvisti di doppi o tripli vetri, questa guida potrebbe non servirti. Se però hai una finestra o una portafinestra che lascia passare degli spifferi, prova a farti da solo un paraspifferi, cioè uno di quei salamotti imbottiti di stoffa che aiutano a riparare dal freddo che arriva dall’esterno. Non é difficile e puoi scegliere colori e dimensioni, senza doverti adattare a quelli che trovi in commercio già fatti.

Per Le Finestre Con il metro misura la larghezza del tuo davanzale o della tua porta finestra. Poi apri il tessuto che ti sei procurato su un piano di lavoro comodo (un tavolo abbastanza grande e sgombro). Ritaglia un rettangolo di queste dimensioni, base pari alla larghezza del davanzale più 20 cm. e altezza pari a 40 cm.

Ora piega il rettangolo così ritagliato nel senso della lunghezza, avendo cura di tenere il diritto, cioé la parte che si deve vedere, verso l’interno. Effettua con ago e filo, o con la macchina da cucire se ce l’hai, una cucitura a punto fitto, lasciando circa un centimetro e mezzo di margine affinché non si sfilacci e la cucitura tenga. Ti consiglio di usare il punto all’indietro, se scegli la cucitura a mano.

Effettua una cucitura anche su uno dei lati corti,sempre con lo stesso sistema. Rovescia il fodero che hai ottenuto, in modo da avere le cuciture all’interno. Prendi il materiale per imbottiture, che puoi comprare o in un negozio di tessuti oppure da un tappezziere, e comincia a riempire il tuo tubo, con attenzione e pressando di tanto in tanto, in modo che l’imbottitura risulti distribuita in modo uniforme.

Quando sarai arrivato quasi alla fine del tubo (devi lasciare una decina di centimetri liberi), smetti con l’imbottitura. Ora devi chiudere, in modo che l’interno non fuoriesca. Prendi ago e filo – qui non ti conviene usare la macchina da cucire – piega il tessuto rimasto libero dall’imbottitura come a voler chiudere il tubo, gira verso l’interno un bordo pari a circa 1,5 centimetri, e cuci a punti piccoli in modo da fermare il lavoro. Cerca di fare dei punti che si vedano poco, per avere un effetto esteticamente migliore.