Oggi vediamo come realizzare una finta finestra.

Se pensiamo ad un giorno di sole è automatico pensare: “come mi sento bene oggi!”
Creare tromb l’oeil fai da te, disegnare finta finestra su muro di casa
E già, la luce condiziona in modo importante ed evidente l’umore ed il conseguente evolversi, in positivo, della giornata di qualsiasi individuo.

La luce illumina in modo reale ed ideale la vita, in ogni suo aspetto.
Purtroppo, sempre più spesso, vengono costruite delle case con dei veri e propri angoli bui, delle stanze senza finestre, le cosiddette stanze cieche.
A quel punto? Come vivere in modo sereno anche quelle zone d’ombra della nostra amata casa?

Non resta che creare un punto luce, ma non un punto luce totalmente artificiale, ci vorrebbe quel qualcosa in grado di creare una luce naturale: parliamo di trompe l’oeil.
Cos’è il Trompe l’oeil? Risulta essere, in definitiva, un’illusione ottica, è una tecnica pittorica che crea l’inesistente permettendo al bidimensionale di diventare magicamente tridimensionale!
Bene, esattamente ciò che ci serve per creare un punto luce, che non sia una semplice lampada artificiale, in una stanza triste e buia!
Esistono vari modi per realizzare un trompe l’oeil:
l’originale e il più veritiero: naturalmente creando l’opera d’arte direttamente sulla parete (o su un pannello da incollare al muro) prescelta disegnando e colorando. In questo caso bisogna essere, però dei veri e propri artisti altrimenti il risultato non sarà dei più soddisfacenti.

Questi alcuni consigli utili:
Colori da utilizzare: ducotone (colori da muro) o acrilici o tempere.
Il muro o il pannello su cui si eseguirà il disegno dovranno essere adeguatamente lisciati e resi uniformi con una passata di pittura al quarzo o acrilico bianco.
La cosa più importante per il disegno sarà curare la prospettiva e il gioco di luci e ombre (tutto eccessivamente realistico).

Trompe l’oeil trasferibile: una vera innovazione! In pratica l’opera d’arte verrà realizzata su fogli particolari chiamati, appunto, “trasferibili” , che faranno comparire il disegno direttamente sul muro (per intenderci il procedimento è lo stesso usato per l’applicazione dei famosi tatuaggi che si trovano nelle patatine)
con l’ausilio di una spatola far aderire l’immagine al muro procedendo dal centro verso l’esterno (per eliminare eventuali bolle d’aria).
utilizzare una spugna per inumidire la pellicola anteriore.
cominciare ad asportare la protezione, avendo cura di continuare ad utilizzare la spugna per inumidirla se dovesse asciugarsi.
quando tutta la protezione è stata rimossa passare una spazzola delicatamente sul disegno per farlo aderire meglio

Unica accortezza quella di provvedere ad avere un muro liscio e pulito prima di applicare il disegno.